Bologna 26/27 novembre 2010

TYPO3 in ISTAT

Relatore: Valeria Prigiobbe/Daniela Carbone

Valeria Prigiobbe

Informazioni Relatore
Valeria Prigiobbe, laureata in Fisica presso l’Università Tor Vergata di Roma, ha lavorato per diversi anni nel settore dell’Information Technology per grandi aziende con varie mansioni, dalla progettazione allo sviluppo. Attualmente lavora nell’Istituto Nazionale di Statistica nel team di sviluppo siti web di servizio e di cooperazione come esperta TYPO3 per la progettazione e la realizzazione di siti web.
 
Esperienze in TYPO3
Nel 2006, nell’ambito del Working Group per la selezione di un Content Management System per lo sviluppo e la gestione dei nuovi siti Istat, ha partecipato alla selezione e sperimentazione del CMS Typo3. Dal 2006 utilizza TYPO3 come strumento per realizzare nuovi portali e nuovi siti web di servizio dell’Istituto. Il suo ruolo è quello di progettare e realizzare i siti web in Typo3.

Daniela Carbone

Daniela Carbone

Informazioni Relatore
Daniela Carbone, laureata a Roma in Ingegneria Elettronica, ho lavorato per 8 anni nel settore delle telecomunicazioni occupandomi principalmente di progettazione e gestione di database Oracle. Attualmente lavoro come esperta di progettazione web nel settore informatico dell’ISTAT e a partire dal 2006 sono stata inserita in un progetto di ricerca e studio di un Content Management System per la progettazione e realizzazione dei siti web dell’Istituto. TYPO3 è attualmente uno dei principali strumenti di lavoro utilizzati come soluzione ottimale per la realizzazione dei siti dell’Istituto.

Abstract

L'intervento illustrerà l'ottima esperienza di Istat sull'uso di TYPO3 che lo ha reso il CMS di riferimento all'interno dell'Istituto Nazionale di Statistica. I siti che sono stati realizzati e che saranno descritti sono:

Basi territoriali (http://basiterritoriali.istat.it) - Questo sito, a cui i Comuni accedono tramite autenticazione, ha consentito l’aggiornamento via web delle basi territoriali che hanno una rilevante importanza per la completa riuscita della rilevazione censuaria. L’utilizzo da parte dei Comuni di questo sito internet ha consentito di ridurre notevolmente i tempi di spedizione/ricezione dei materiali cartografici, nonché quelli di elaborazione/disegno. 

Pagamento ai Comuni (http://pic.istat.it) - L'applicazione PIC Web ha l'obiettivo di aprire un canale informatico costante tra l'Istat e gli Organi di Rilevazione quali Comuni, Province, Regioni e CCIAA, che partecipano allo svolgimento delle Indagini Statistiche e dei Censimenti Generali. L' applicazione consente l'accesso ad un'area riservata contenente informazioni contabili in merito alla liquidazione dei contributi.  In particolare essa mette a disposizione degli organi di rilevazione un archivio storico dei pagamenti effettuati e consentirà la visualizzazione dello stato di avanzamento dei pagamenti. 

Noi Italia e Noi Italia 2010 (http://noi-italia.istat.it e noi-italia2010.istat.it) – Il sito offre un quadro d’insieme dei diversi aspetti economici, sociali, demografici e ambientali del nostro Paese, della sua collocazione nel contesto europeo e delle differenze regionali che lo caratterizzano. Gli indicatori, raccolti in 120 schede e distribuiti su 19 settori di interesse, si possono consultare in modo interattivo per settori e per singole schede, scaricare su un foglio elettronico, approfondire con i link presenti in ogni pagina.

Risk Management (http://risk.istat.it) – Questo sito mostra i risultati del processo di gestione del rischio dell'Istituto che si sviluppa  secondo una logica circolare che prevede l'applicazione progressiva dell'Enterprise Risk Management ad un numero determinato di processi, progetti o beni dell'Istat.

Blue Ets (http://blue-ets.istat.it) – Il sistema è il portale di accesso per i 14 partner del consorzio BLUE-Enterprise and Trade Statistics della Commissione Europea. Qui vengono gestiti i prodotti, gli eventi e le modalità di lavoro degli Enti coinvolti.

Serie Storiche (http://seriestoriche.istat.it) – Per la prima volta l’Istat mette a disposizione del Paese L’archivio della statistica italiana che, attraverso un patrimonio di circa 1.500 serie storiche, organizzate in 22 aree tematiche, è in grado di raccontare i mutamenti ambientali, sociali ed economici di cui l’Italia è stata protagonista dalla costituzione dello Stato unitario ai giorni nostri.

Sono in fase di rilascio il nuovo portale del Sistan, il portale delle statistiche demografiche e delle imprese.

Premium Sponsors